Torna in Approfondimenti

Lavorare cantando

Quando si parla di "canti del lavoro", occorre subito fare una precisazione fondamentale per distinguere quelli che "servivano" al lavoro e altri che "parlavano" del lavoro. In altre parole, la tradizione popolare mostra sia esempi di campi che avevano una funzione precisa per lavorare (quasi un'unutilità) e canti che descrivevano alcuni momenti del lavoro o le condizioni e l'ambiente. Nel primo caso, i canti sono nati proprio la dove certi tipi di lavoro richiedevano l'intervento di più persone e pertanto c'era la necessità di coordinare i gesti per rendere determinati sforzi più efficaci. L'esempio più semplice di questa necessità è quel grido appena modulato che tutti conosciamo: "Ho...issa!".
Ma semplicemente nell'ambiente marinaro si arrivava a veri e propri canti ritmici.
Famosi quelli per la tonnarao per issare le vele e le reti, ma anche i canti ritmati dei battipali, dei salinari, etc.